x 
Carrello - 0,00 €

  • Carrello vuoto

Che weekend intenso amici! Uno di quelli in cui, anche se possiedi il dono dell'ubiquità, non puoi arrivare ovunque...ed è stato così.
Si sono svolti ben due eventi in contemporanea ai quali Switchdog ha partecipato: uno a Parma e l'altro a Milano.
In entrambi i luoghi hanno avuto luogo “sfilate” con finalità diverse.
A Parma il 9° BouleMeeting, organizzato dal Club Bouledogue Francese Italia, ha portato in passerella moltissimi bulli a confronto per dichiarare quale tra loro fosse il più idoneo a rappresentare la nostra razza.
A Milano, invece, la sfilata canina Fashion Runway organizzata al Wunder Market, un contesto di ex-fabbrica molto scenografico, puntava i proiettori sulle novità di abbigliamento proposte da Lilou Pet Couture e di accessori per noi quattro zampe...quindi Switchdog non poteva mancare!!! Che classe!
I nostri prodotti erano presenti in entrambe le location a rappresentare la realtà Switchdog, in cui sono molti ormai a credere, ma siamo stati fisicamente presenti al BouleMeeting, dopo i salti mortali di Laura che, a fine giornata, era a quattro zampe anche lei!
Hanno sfilato tantissimi bulli, begli esemplari certamente, ma con accessori molto comuni che non li valorizzavano a pieno!
Intanto lo stand di Switchdog ha ricevuto molte visite perchè c'è molta curiosità per accessori così funzionali dal design curato e unico. Non perdiamo occasione di farci notare, insomma!!!
Le novità proposte sono state tantissime: dalla linea Basic, la nuova guinzaglieria “entry level” in nylon, ai cappottini Huggy per la stagione invernale da abbinare con i nuovi portasacchetti Furry in pelliccetta sintetica.
A fine giornata il vincitore che più mi ha affascinato è stata una Lei, Victoria, una giovane promessa della categoria Bis Bos Giovani ...molto molto graziosa, soprattutto quando in fase di premiazione è stata dotata di collare e guinzaglio Switchdog. Perfetta! Una vera Miss!
Io e Wally indossiamo collare, pettorina e guinzaglio Switchdog tutti i giorni! Ormai è una seconda pelle! E ci sentiamo belli...anzi bellissimi!
Penso che il prossimo anno potrei partecipare anche io al BouleMeeting! Con il mio stile, il mio charme, la mia eleganza, sono certo che saprei conquistare la giuria...anche se ho una palla sola!

Yes We Cane!

Da diario di Switch, il cane di Switchdog: Ciao a tutti gli amici! Sono stanchissimo!,, ieri finalmente la mia mamma ed il mio papà hanno deciso di riportare mio zio Wally ed il nanetto (sarei io!!!) a casa dopo 20 giorni che ci fanno girare mezza Europa......

Ci hanno fatto conoscere la Svizzera, la Germania e l'Olanda: il tutto in macchina! Ecco perché ci hanno fatto fare strane punture (che dolooooooreeeee se ancora ci penso!!) per farci avere il nostro personale passaporto, siamo international dogs!!!

Beh vi voglio dire che i più gentili con noi sono stati i tedeschi di Berlino che ci hanno anche regalato degli snack e dei pupazzetti per i quali lo zio va pazzo! E poi ragazzi che stangona la bionda della reception che ogni giorno ci baciava quando passavamo per andare a fare i nostri bisogni accompagnati da Laura che sventolava dietro ai nostri guinzagli e che ogni giorno ci cambiava il collare per testimoniare la nostra presenza fashion in giro per il mondo!

#yeswecane andare in vacanza con la famiglia è stato fantastico! Lo consigliamo a tutti i nostri amici a 4 zampe! Fatevi portare a vedere i mulini, i tulipani, i canali di Amsterdam e pure le signorine in vetrina...... Avendo una palla sola mi volevano come attrazione turistica! Auitoooooooo e poi andate a Rotterdam dove la gente è proprio strana e vive in case a forma di cubo e poi al Nhow Hotel fanno una colazione fantastica!!! Insomma #yeswecane sempre con te!!!! È' stato il nostro motto per le vacanze! E sempre super fashion con i nostri collari, pettorine e guinzagli Switchdog.

Ragazzi abbiamo conosciuto io e lo zio Wally una femmina da sballo!

 

Il suo nome è Babu ed indossa i collari ed i guinzagli della nostra mamma come una dea!

Certo lei è molto più grande di noi, ha un nobile portamento ed  è nobile anche di nascita, e' una vera Dog Model ed è anche bionda: uno schianto!

E la sua mamma Elena, ancor di più, formano una coppia speciale!

Insieme dirigono l'atelier di moda del quale Elena e' la designer di tutti i capi, il motore rombante della Reggiani Boutique! E noi ci siamo stati a visitarlo: è un posto molto signorile dove noi stavamo un po' sulle puntine delle zampette, non sapevamo come sederci, la nostra mamma non ci aveva mai portato prima in un posto così chic.

Abbiamo fatto uno shooting molto professionale e noi ci siamo innamorati di Babu mentre si faceva fotografare in posa al solo invito della sua mamma Elena a sedersi.

Risultato: per aver guardato per un'oretta sei belle gambe (anche le sue umane non scherzavano!), la mamma ha deciso che siccome ci vuole educati come Babu che va a scuola, anche noi andremo a scuola....... Avete idea di cosa ci aspetti? Ci ha già preparato guinzagli appositi e pettorine sportive per essere sempre al passo con i tempi.........

 

Vi racconteremo a breve le nostre prime lezioni, nel mentre grazie Elena Reggiani e Babu per averci permesso di conoscervi.

Alla prossima

Questa mattina c'è molto movimento in casa, sembrano tutti molto indaffarati e, ignaro di cosa stia succedendo, mi dispongo in posizione strategica per osservare.
Ci risiamo: inizia a girare per casa quella strana cosa con le ruote su cui l'altra volta ho fatto pipì e mi hanno sgridato......... Zio Wally ma cosa è questa cosa che sembra un'astronave, su cui la mamma si siede e ci salta in cima: strani questi umani!
Ecco: siamo entrati in modalità preparazione vacanza!
Mamma Laura e papà Pier sono super agitati ed affaccendati in mille preparativi, Wally è l'unico che non sembra stressato, anzi, sdraiato sul suo cuscino per cani, ha più l'aria rassegnata di chi questa scena l'ha vista più e più volte.
Io invece no! Voglio capire se ci porteranno con loro e quale sarà la meta del viaggio. Per un attimo la stanza da letto è vuota. Forse Laura e Pier stanno decidendo insieme cosa portare, quindi ho certamente molto tempo per sbirciare i bagagli più da vicino.
Quatto quatto mi introduco nella stanza e mi infilo in una valigia ancora aperta.
Voglio vedere se c'è qualcosa che riguarda me e Wally. Ad una prima occhiata non vedo nulla che possa soddisfare la mia curiosità.
Vedo solo vestiti ben piegati che diversamente non starebbero in valigia visto il numero.
Infilo il mio musetto curioso con molta difficoltà sotto il primo strato di biancheria. Sono queste le occasioni in cui vorrei essere un lupoide, capace di rigirare il tutto con un'acrobazia di naso.
Niente...non vedo niente che mi riguardi! Non un gioco, non una crocchetta, niente! Devo addentrarmi di più e farmi spazio tra una sneakers e un bikini. Sono quasi arrivato sul fondo della valigia, quando sento urlare il mio nome “Switch!!!!”...nessun tonfo però, non è svenuto nessuno.
Mi fiondo fuori dal bagaglio e solo allora mi rendo conto che ho fatto un bel casino.
Gli abiti ben piegati e ordinati sono ora una montagna informe di tessuto...e tra questi c'è anche la t-shirt che Laura ha fatto pensando a noi con la scritta DOG con un bel cuore in vinilpelle applicato, segno del suo amore per me e lo zio!
Troppo tardi per nascondermi, non c'è più tempo: mi ha visto!
Ma essendo già in vacanza Laura non si arrabbia, si fa una risata con lo zio Wally e tenta l'impresa impossibile di richiudere la valigia. Pier la aiuta prestando attenzione a non dimenticare neanche una preziosissima calza: è vero amore!
Ma allora noi con cosa viaggiamo? Laura pare capisca il mio sguardo a punto interrogativo e prepara la nostra borsa da viaggio, dove c'è un completo guinzaglio e collare o pettorina per cani di lusso quali siamo io e lo zio, uno diverso per ogni giorno della nostra vacanza. Una pettorina per portarci al mare, un collare fashion gold per la sera per portarci a cena, un guinzaglio rosso per il giorno ed uno nero per la sera. Abbiamo più cose per me e lo zio che per mamma e papà! Allora mi tranquillizzo, anche se un po’ mi stresso a dover sempre fare il dog model per la Switchdog...certo sono figo!
A valige ultimate anche lo zio Wally si alza, si stiracchia e procede verso la porta d'ingresso.
Ha già indosso la sua pettorina e in un attimo anche io vengo dotato di collare e guinzaglio e saliamo in auto.
Si parte!!!
Non voglio sapere dove andiamo, mi piacciono le sorprese: l'importante è che siamo tutti insieme. Chissà quanti amici conosceremo e quante lingue impareremo a parlare? Sono sicuro che ci portano all'estero perché ci hanno fatto i passaporti! Mamma pensava di scrivermi sul suo perché sono piccolo, ma lo hanno fatto anche a me.
E allora buone vacanze a tutti!!
E se vi va postate sui nostri social le vostre immagini in vacanza con la vostra famiglia, gireremo il mondo con voi! E state connessi che man mano vi racconterò il nostro viaggio: Switchdog on travel!
Buone vacanze a tutti! Ci rivediamo a Settembre!

E' bello ritornare a casa dopo una intensa giornata di lavoro!
È un luglio particolarmente caldo e c'è molto movimento in Switchdog. Laura con le mani sempre impegnate con un paio di telefoni, quasi da dover scrivere appunti con una penna in bocca, non riesce a ricavarsi il tempo per concederci qualche carezza. E io soffro...oddio come soffro!
Ma un'altro giorno è andato, si torna a casa e lì si può recuperare, perchè Laura e Pier si dedicano completamente a noi, ci sistemano il nostro cuscino per cani ed elargiscono coccole in quantità...nonchè crocchette prelibate!
Ieri sera però è stato diverso: pareva che le attività non dovessero mai finire! Laura, appena rientrati, ha indossato guanti da giardino e si è messa a operare su “roba verde”, reti e paletti. Voleva sistemare il giardino...ci tiene moltissimo.
Però......
”Però, niente!!!!” mi interrompe Wally.
“Ora basta Switch, ieri hai combinato uno dei tuoi soliti casini! Questa volta parlo io, che sono saggio, e voglio raccontare esattamente come è andata ieri sera:
ci trovavamo in giardino all'ora del tramonto, a goderci il fresco dopo una lunga giornata afosa, mentre Laura si prendeva cura del verde. Switch, contrariato, ha sbuffato e grugnito tutto il tempo. Rimugina lui....sbava e rimugina. Io ho preferito rilassarmi ascoltando il crescente rumore dei grilli.
E a quel punto, in un momento di distrazione collettiva, complice il calar della sera e le ombre allungate sul prato, che tu Switch...sì proprio tu...sei evaso in punta di zampe fuori dal cancello! Non ti avevo mai visto così scattante e invece sei scivolato con una mossa da professionista di limbo sotto il sensore di rilevamento. Per fortuna che ho avuto la prontezza di inseguirti, ma non ho fatto in tempo a emettere un abbaio di segnalazione della tua fuga.
Il cancello si è chiuso alle mie spalle e tu eri già lontano...controluce verso il tramonto.
Ammetto che quell'immagine poetica per un attimo mi ha emozionato, ma poco dopo ha preso il sopravvento una sensazione di paura, di vuoto, di lontananza dagli affetti e di enorme responsabilità nei tuoi confronti.
Ti ho seguito ovunque e ho visto tutto: quando ti sei intrufolato nel retro della bottega del fornaio per sbirciare in quei grossi sacchi di farina, quando hai scavato quell'enorme buca di fronte al monumento dei caduti, quando ti sei tuffato in quel campo di grano dal colore paglierino intenso...e sei scomparso.
Che sollievo quando ti ho visto ricomparire, purtroppo sulla strada statale. Un mix contrastante di emozioni...forse troppe anche per uno come me che ne ha viste tante.
È stata una fortuna essere raccolti da un bravo ragazzo che si è preso cura di noi per un paio d'ore...quelle in cui probabilmente la nostra mamma ha perso anni di vita per lo spavento!
Il tempo delle ricerche si è dilatato a causa del nostro rifiuto di indossare il collare con annessa medaglietta...paradosso pensando che è proprio la nostra mamma a produrli! Questo non ha consentito subito di identificarci, attribuendoci un nome e cognome.
Ma tutto è bene quel che finisce bene...ma non farlo mai più Switch!!!
Finalmente abbiamo riabbracciato la nostra famiglia che ci ha accolto con cospicuo spargimento di lacrime.
Devo anche ammettere di essermi divertito. È stata un'esperienza nuova, un momento emozionante condiviso insieme, solo nostro. Ho provato quella sensazione di libertà, a tratti eccitante e a tratti spaventosa...bella perchè unica. Io voglio stare con la mamma Switch! Sempre!
Fai come ti pare, come sempre del resto, io vado a prendermi la mia dose di coccole.”

….. Mah. Boh. Ha detto tutto lui. Io volevo solo mettere un po' il muso fuori casa e vedere cosa si prova a non avere il guinzaglio.

Troppe volte ho incontrato amici a quattro zampe con il sorriso segnato da trascorsi difficili.
Troppe volte ho sentito abbaiare silenziosamente.
Troppe volte ho visto segni e cicatrici nella profondità di uno sguardo.
Siamo tanti e spesso infiocchettati come pacchi regalo, alla stregua di un giocattolo che velocemente diventa obsoleto e viene messo da parte.
Ogni giorno penso a quanto io e Wally siamo stati fortunati, desiderati ed accolti in una famiglia amorevole che ci tratta come veri e propri figli.
Per molti dura troppo poco la vanità di sentirsi amati ancora un po'.
Ed è quello che è accaduto a Vans, il cane dell'amica di mamma, Barbara l'Hair Stylist, che è stato adottato con il suo fratellino da una famiglia che li ha entrambi rispediti al mittente dopo qualche settimana.
Forse si erano già stancati di lui, del suo pelo lungo da gestire o forse perchè quando è stato preso era un bel cucciolo e non si è pensato che comunque i cagnolini fanno pipì in giro e vanno seguiti, non sono dei peluche!
Nel dramma dell'abbandono, la fortuna ha voluto che Barbara lo incontrasse e lo prendesse con sé: fu amore a prima vista! Il pelo arruffato, lo sguardo opaco di chi ha il cuore spezzato e un gesto gentile con la zampa “Ho bisogno di te e ti scelgo... se mi vuoi”.
Detto fatto...trucco e parrucco come solo l'amica della mamma sa fare! Vans è stato molto fortunato a scegliere chi si prende cura di lui...anima e corpo!
A me e Wally fa sempre piacere quando viene a trovarci, anche se negli ultimi tempi ha mostrato il suo lato più snob. Forse perchè trascorre tutto il giorno tra bigodini e riviste patinate, ma alle volte ci osserva con aria di superiorità e io non posso fare a meno di controllare di avere tutte le pieghe del mio manto bringè in ordine. Mi sento sempre di dover essere impeccabile in sua presenza!

Wally invece, che è sempre molto saggio, lo guarda divertito. Soprattutto quando Vans si prepara per le foto ufficiali assumendo una posa poco spontanea, come un vip sul red carpet.
Nonostante tutto lo sopportiamo e quel sorriso buffo e imperfetto è vero, di un cane che ha ritrovato la felicità.

Alle volte l'abbandono crea ferite più profonde ed invisibili del maltrattamento fisico e provoca incapacità di reazione.
Vans invece ha reagito con forza e ha ricevuto grande sostegno. E non solo! La sua padroncina lo ha anche omaggiato di un set completo di prodotti Switchdogguinzagliocollarepettorina e portasacchetti che, a parer mio, sono quelli che lo rendono abbastanza carino e quasi simpatico. 

Siamo nella stagione delle cerimonie: matrimoni, battesimi, comunioni,.... divorzi con brindisi! Ogni occasione è buona per festeggiare e io sono così simpatico che ricevo sempre un gradito invito.
Questa è stata la volta del matrimonio dell'anno, tanto atteso perchè la sposa è già a quota 2 e lo sposo a 3...che sia la volta buona???
Io e Wally ci siamo stati con i nostri padroncini e devo dire che è stata una giornata al di sopra delle aspettative: una splendida location e un buffet più profumato del bouquet!
Gli ospiti erano quasi tutti simpatici, anche se stravaganti. Indossavano per l'occasione abiti vistosi e coloratissimi: quello più sobrio aveva un pappagallo ricamato a tutta schiena.
Ho visto cose che SOLO voi umani potete immaginare!
In quell'arcobaleno di corpi, il mio manto bringè spiccava decisamente. Ho fatto bene a presentarmi nella mia totale nudità, bello e impossibile come mamma mi ha fatto, con la mia bella pettorina per cani con borchie in finitura oro rosa come il bracciale in vinilpelle che ha indossato la mia padrona Laura.
Anche perchè non sono un tipo formale e in certe occasioni sono in difficoltà su cosa scegliere...mi sono comunque sentito elegantissimo e a mio agio.
Nulla a che vedere con Wally che ci ha impiegato a prepararsi più tempo della sposa. Era molto indeciso perchè la Switchdog ha appena prodotto dei nuovi collari per cani accessoriabili per le occasioni più o meno importanti. Ci sono stelle, cuori e fiocchi in vari colori che si possono inserire e intercambiare sul collare Easy senza borchie. Very fashion!!!
E in un paio d'ore anche Wally e riuscito a prepararsi e si è presentato con un bel papillon in vinilpelle su collare nero: impeccabile!
Durante la cerimonia è stato tutto il tempo con il muso all'insù, un po' impettito devo dire, ma poteva permetterselo perchè ha classe da vendere!
Forse, però, ha peccato di vanità quando ha cominciato a sculettare insistentemente davanti al fotografo. Ci teneva a essere immortalato con quel look perfetto e nella sua posa migliore.
Sì ma adesso scansati Wally, non esagerare!!! Questa è una foto ufficiale!
Pare proprio che non voglia sentir ragioni. Gliel'ho detto così tante volte che non sono più in grado di abbaiare.
Mi arrendo e mi dirigo al “punto torta” e lì aspetterò che cali la sera per indossare anche io il mio collare per cani accessoriato con Add&Dog...scelgo il cuore argento! Chissà se riuscirà a fare ombra su quel volatile ricamato.

E finalmente la primavera è esplosa, un po' in ritardo forse, ma si prospetta un'estate di tutto rispetto!
Nonostante l'aria condizionata e il ventilatore puntato sul mio muso, oggi preferisco non muovere una zampa e stare a pancia in sù spalmato sul tappeto.
Wally, come al solito in posizione presidenziale, mi guarda boccheggiante dall'alto del divano.
Ed ecco che ad un tratto suonano alla porta e Wally salta giù dal divano con un fare atletico che non si addice alla sua consueta pigrizia.
E chi sarà mai?
Muovendomi con tutta calma, avanzo verso l'ingresso da cui già provengono versi di “uggiolamento” selvaggio. Deve essere certamente qualcuno di importante!
Mi avvicino alla porta ed ecco che un muso schiacciato come il mio varca l'uscio e irrompe nella stanza.
E questo chi sarebbe? Come mai non sono stato avvisato? Perchè non è stato annunciato?
Wally però “non sta più nelle pieghe”, mai visto così felice!
Ci spostiamo in giardino ed è come se io non esistessi, nessuno si è preoccupato delle presentazioni ufficiali.
Però all'ombra del vecchio salice in giardino si ragiona meglio!!!
E' Cesare, mi dicono, fratello di Zelda, la sorella bonazza dello zio Wally...non ho capito granchè sulle parentele, ma con questo caldo mi faccio bastare le spiegazioni!
Oggi in giardino è anche comparsa una piccola piscinetta che forse Laura ha montato per l'arrivo degli ospiti e.......SPLASH...non ci ha dovuto dire niente che Cesare ha già aperto le danze con un tuffo triplo carpiato olimpionico! Che stile! Che Classe!!! Si vede che arriva dalla capitale!
Sì, perchè Cesare il bulldog è di Roma, anche se da un po' di tempo vive nell'elegante campagna Toscana, un vero “gentledog”. Diventeremo certamente ottimi amici!
Il suo carattere deciso non l'ha fatto esitare di fronte all'occasione di rinfrescarsi e si è subito lanciato in acqua con entusiamo! Per fortuna che indossa il collare Bijou di Switchdog che, essendo realizzato in vinilpelle, non teme l'acqua.
La sua padrona l'ha scelto apposta, un po' perchè è affezionata al nostro brand, un po' perchè è sensibile ai bisogni di Cesare.
Purtroppo il caldo non è proprio un amico di noi bulli, dobbiamo fare bene attenzione per non rischiare di prenderci il colpo di calore e rinfrescarci quanto più possibile.
Intanto Wally osserva i movimenti acquatici sincronizzati comodamente disteso su un cuscino per cani in neoprene The Sleepy Dog, tessuto utilizzato per le mute da sub, nato per stare in acqua.
Io sono indeciso...mi tuffo o non mi tuffo?
Meno male che mi sono preparato all'arrivo dell'estate e la mia “prova collare” l'ho già fatta! Ho scelto un collare in pelle vinilica, 100% made in Italy! Adoro i collari per bulldog francesi che ha fatto Switchdog, collari artigianali anche per cani di piccola taglia come me.
Mi raccomando amici bipedi: pensate alla nostra salute in queste giornate calde e fate in modo di garantirci il comfort termico di cui abbiamo bisogno! E' facile che il nostro corpo si surriscaldi e soffriamo moltissimo. Scegliete prodotti di qualità realizzati con i materiali più adatti a questo scopo.

 

Oggi la mia padroncina Laura è tornata a casa!!!
E' stata via un bel po' di giorni perchè ha portato i prodotti Switchdog in fiera a Bologna: un'importante occasione per mostrare al mondo le mille idee che abbiamo partorito insieme e che si sono concretizzate in prodotti “super”!
Io, purtroppo sono dovuto stare a casa perchè sarebbe stato troppo pesante per me reggere tutto quel fermento...così dice lei.
In realtà sono un po' dispiaciuto perchè, quando mi ha mostrato qualche foto del bellissimo stand in cartone che accoglieva i prodotti, ho notato che brulicavano bulli...ce ne erano ovunque!!! Sui cuscini, arrampicati sulle pareti, su veri e propri piedistalli.
Che invidia!
Io invece mi sono dovuto consolare a casa con Wally e il tempo non passava mai, scandito dai suoi soliti versi poco eleganti.
Lo stand aveva una posizione molto favorevole: si affacciava su un bel giardino verde dove mi sarebbe piaciuto davvero far su e giù come su una passerella, indossando la nuova pettorina Tanga presentata in fiera o un collare Fashion Gold con le borchie in finitura oro rosa. Avrei fatto faville!
Invece questo onore è toccato a quei bulli di pezza che, saranno pur simpatici, ma con cui non riesco proprio ad instaurare un dialogo.
Il color havana dello stand valorizzava molto bene i colori di tutti i prodotti in vinilpelle e Switchdog ha ricevuto tantissimi complimenti per l'immagine aziendale unica e riconoscibile, completata dai nuovi prodotti di merchandising per umani che Laura e i suoi collaboratori hanno indossato per tutta la durata della fiera!
Un successo insomma!
Mi dispiace solo non averne preso parte, ma spero di ricevere un ricordo di questa avventura importante...magari un bel collare accessoriato di papillon per la prossima occasione speciale.

Stamattina c'è un buon profumo di erba fresca nell'aria. La primavera si sta avvicinando e i fiori che iniziano a sbocciare lo dichiarano al mondo con i loro stupefacenti colori e i loro profumi inebrianti…… ottimi per farci una pisciatina qua e là!
Lo zio Wally cerca di insegnarmi dove è meglio fare pipì e dove se la faccio la mamma mi urla: nooooooo ora papà si arrabbiaaaaaaaa…….., ma io faccio come voglio: sono il capo e poi sono piccolo chi mi sgrida!
Quando però vado in città è per me il momento migliore per fare i miei bisogni solidi, così almeno i miei umani non devono raccogliere nulla in giardino ed il mio amico Ambrogio, il robottino tagliaerba rompipalle che mi segue sempre e mi disturba nelle mie scorribande per il prato, non si sporca le ruote.
Certo in città ci sono altri problemini sempre legati alla raccolta dei miei rifiuti e di quelli dello zio Wally: ormai è d’obbligo che ogni padroncino abbia con se il necessaire per raccogliere i nostri bisogni ed allora la mia mamma, per essere sempre all’ultima moda non ci fa mancare nulla.
Pensa e ripensa, parla e ragiona con lo zio Wally e cosa ti combina?: ci crea dei portasacchettini per cani ad hoc per noi. Noi cani che non amiamo il rumore della plastica che sbatte sul guinzaglio, che facciamo cadere tante volte quelli classici di plastica e ne rompiamo gli anelli, noi che però vogliamo dei nuovi accessori di lusso per cani pensati per noi e studiati apposta e con amore.
E cosa si inventa? Il primo portasacchettini per cani di lusso fatto a forma di cuore: la mia mamma ci adora e quindi cosa si poteva inventare, se non un cuore?
Questo cuore io e lo zio Wally spesso lo regaliamo a nostri amici che vengono a trovarci nel nostro atelier, in segno del nostro affetto e dell’amore che lega ogni quadrupede al suo inseparabile bipede…….
L'amore non ha bisogno di tante parole, cuore è la massima espressione di amore che ogni persona che sceglie di condividere la propria vita con un cane deve avere, rappresenta inoltre una scelta importante nell’uso dei materiali che hanno scelto alla Switchdog, tutti rigorosamente di origine non animale, nel pieno rispetto di noi cani!
E tu amico che leggi questo articolo cosa ne pensi? Ti piace il nostro principio ispiratore? Share the love! Share Switchdog!!!

 

whatsup icon   349 9345972             cart icon   Carrello 
 x 
Carrello - 0,00 €

  • Carrello vuoto